Anderson: l'arciere texano che spara acrobazie si aggancia al suo bersaglio e al suo messaggio

Si guadagna da vivere come arciere acrobatico. Ma durante l'esecuzione, Frank Addington Jr. non ritirerà un inchino una sola volta a meno che non possa parlare prima.

Questo è il suo patto: parla, poi spara.

'La sparatoria fantasiosa è ciò che tutti vengono a vedere', ha detto Addington, 51 anni, l'altro giorno al telefono dalla sua casa vicino a San Antonio. “Ma è il mio messaggio di cui sono più orgoglioso, anche più delle riprese. Ecco perché, se non posso parlare, non mi esibirò'.

Addington sarà in città da venerdì a domenica per apparire alla Game Fair presso l'Armstrong Ranch Kennels a Ramsey. La sua impresa più indimenticabile con un arco ricurvo è impossibile da credere a meno che non sia stata testimoniata in prima persona.

riconoscente valle alpina morta 1989

Colpisce in aria un'aspirina per bambini con una freccia, mentre tira l'arco da dietro la schiena.

Non avendo un meccanismo di mira con cui puntare sull'aspirina, Addington spara istintivamente. 'È l'acquisizione di obiettivi', ha detto. 'Blocco l'aspirina con gli occhi, poi istintivamente tiro la freccia dove penso che l'aspirina sia, o sarà.'

Ma prima... 'il discorso'.



'Prima di parlare, sparavo all'aspirina per bambini, ma ho scoperto che molte persone venivano solo per vedere quell'iniezione e poi se ne andavano', ha detto Addington. 'Ora parlo prima e poi sparo al bambino l'aspirina'.

Il messaggio di Addington è pensato soprattutto per i bambini. Spegni computer, televisori e telefoni. Non drogarti. Invece, fai qualcosa con la tua famiglia. E fallo all'aperto.

'Sono un intrattenitore', ha detto Addington. 'Ma porto un messaggio morale con il mio intrattenimento'.

Nato con un petto infossato, Addington è stato detto da ragazzo che non avrebbe mai giocato a calcio o altri sport di contatto. Ma aveva un dono che conserva oggi: visione 20/8 in ciascun occhio.

Aveva anche genitori che possedevano un negozio di tiro con l'arco nella loro città natale del West Virginia. Dato un arco da ragazzo, Addington ha passato innumerevoli ore a esercitarsi, e presto ha avuto successo nel tiro con l'arco competitivo e ha anche ucciso cervi da un albero.

Entrambi lo hanno incuriosito. Ma nessuno dei due lo ha ispirato. Non è successo fino a quando non ha iniziato a sparare. Ora si esibisce in circa 30 spettacoli all'anno, da costa a costa, e lo fa da 33 anni. I luoghi hanno spaziato dal Central Park di New York City al Cow Palace di San Francisco.

Il collega texano Lt. Gen. (in pensione) Leroy Sisco gestisce la Military Warriors Support Foundation ed è un amico di lunga data e un ammiratore di Addington.

'Ho visto l'aspirina somministrata al bambino molte volte', ha detto. 'Ma è ancora difficile da credere.'

Addington ha detto: “Anni fa, c'erano forse quattro ragazzi che potevano colpire un'aspirina di dimensioni normali con una freccia. Volevo fare un ulteriore passo avanti, quindi ho preso l'aspirina per bambini invece. Poi anche altri due ragazzi hanno iniziato a fare quel tiro'.

Alla fine, per distinguersi definitivamente, Addington iniziò a sparare con l'arco ricurvo tenuto dietro la schiena. Ora, fa tutto il suo spettacolo con l'arco in quella posizione.

cos'è un dispositivo medtronic

Ma anche i colpi di crack sopportano crolli, e nei primi anni '90 Addington ha rivelato al suo amico, lo psichiatra Dr. John MacCallum, che non stava colpendo i bersagli tutte le volte che avrebbe voluto o, come tiratore di trucchi, di cui aveva bisogno.

'Quando ero più giovane giravo molto bene, ma quando arrivavano le telecamere della TV, andavo a pezzi', ha detto Addington. 'In uno spettacolo, sei stazioni televisive di Los Angeles mi filmavano contemporaneamente'.

Successivamente MacCallum ha presentato Addington al Dr. Wyatt Woodsmall, fondatore e presidente di Advanced Behavioral Modeling Inc. Woodsmall utilizza 'tecnologie di apprendimento' per aumentare le prestazioni individuali e di gruppo. Tra le sue specialità c'è la programmazione neurolinguistica, o PNL.

'Wyatt ha trascorso circa un'ora con Frank parlando con lui delle sue migliori esibizioni di sempre e di come si è sentito quando le ha fatte', ha detto MacCallum. “Poi Wyatt ha chiesto a Frank di sparare con l'arco a un'aspirina normale, che ha colpito, prima di chiedergli di sparare a un'aspirina per bambini. L'ha fatto, e quella è stata la prima volta che Frank ha bevuto un'aspirina per bambini con il suo primo colpo'.

Addington non si esercita più molto spesso con l'arco.

'Mi sono esibito in 43 stati, e in questa fase della mia vita, si tratta più di manutenzione delle attrezzature che di pratica', ha detto. 'Mi alleno, tuttavia, per mantenere i muscoli di cui ho bisogno per sparare nella forma che devono essere'.

Ad un certo punto della sua carriera, Addington viaggiava con un 'lanciatore', che lanciava in aria palloncini e altri oggetti, inclusa l'aspirina per bambini. Ciò ha offerto ad Addington coerenza negli angoli e nelle distanze che i bersagli apparivano da lui.

Ma il lanciatore alla fine si sposò e non voleva viaggiare. Ora, i promotori dello spettacolo forniscono alle persone il lancio dei bersagli, inclusa l'aspirina.

Data questa variabile e altre, specialmente l'illuminazione disponibile mentre si esibisce, Addington a volte sbaglia. Ma non trova scuse.

'Ogni spettacolo, alla fine, prendo l'aspirina per bambini', ha detto.

Dennis Anderson 612-673-4424

Nota dell'editore: Frank Addington Jr. apparirà alle 11:00 e alle 14:00. tutti i giorni durante i sei giorni di Game Fair, dal venerdì alla domenica, dal 10 al 12 agosto e dal 17 al 19. Maggiori informazioni su gamefair.com o telefonando al 763-427-0944.