I piatti di Dennis Quaid nel suo nuovo podcast e nei suoi film preferiti

Dennis Quaid ha le cose giuste per superare la quarantena.

'Sono un attore', ha detto la star di 66 anni la scorsa settimana dalla sua casa di Los Angeles. 'Sono abituato a passare mesi senza lavoro.'

Nonostante non sia stato in grado di presentarsi sul set, Quaid si sta tenendo impegnato in questi giorni, lanciando a nuovo podcast , 'The Dennissance', in cui intervista amici famosi come Billy Ray Cyrus e Billy Bush. Nel processo, rivela molto della sua vita, inclusa la sua battaglia contro la dipendenza da cocaina.

'Sento che se sto chiedendo ai miei ospiti di essere personale, devo fare lo stesso', ha detto Quaid, che contribuisce anche con una voce al podcast 'Bear and a Banjo', un viaggio immaginario nella storia della musica i cui partecipanti includono Bob Dylan. “Offro ai miei ospiti un controllo editoriale completo. In questo modo possono semplicemente rilassarsi. I talk show possono essere snervanti. Il primo che ho fatto è stato 'The Merv Griffin Show'. Ero così nervoso che riuscivo a malapena a mettere insieme due parole'.

Se solo ascoltare la voce di Quaid non è sufficiente per superare questi giorni bui, ci sono molti dei suoi film da rivedere o scoprire per la prima volta. L'attore si è preso del tempo per commentare alcuni film fatti su misura per aiutarti a superare il blocco.

'Staccarsi' (1979)

20th Century Fox, file Dennis Quaid, Daniel Stern, Dennis Christopher e Jackie Earle Healey da 'Breaking Away.'



Nel suo quinto ruolo cinematografico accreditato, Quaid interpreta il membro più cool di un branco di outsider di provincia che affrontano l'élite del college in una gara di ciclismo. Il film avrebbe vinto il Golden Globe per la migliore commedia e avrebbe affermato la sua star di successo come qualcuno da guardare.

“L'ho appena rivisto un paio di settimane fa. La mia fidanzata non l'aveva mai visto. Tanto regge ancora. Cattura davvero il cuore e il sogno americano. Spero di avere Lance Armstrong nel podcast'.

'La cosa giusta' (1983)

Il libro di Tom Wolfe ha preso vita in questa epopea nominata all'Oscar sulla corsa allo spazio. Quaid ha interpretato Gordon Cooper, il più giovane – e il più appariscente – dei Mercury Seven.

“Questo è il mio film preferito che abbia mai fatto. Essendo cresciuto a Houston, gli astronauti erano i miei idoli. Ricordo che la televisione è stata portata nella mia classe di prima elementare così abbiamo potuto guardare Alan Shepard andare nello spazio. Prima di allora, volevamo tutti essere cowboy o vigili del fuoco. Dopo di che, volevamo essere astronauti.

“Quando è uscito il libro, l'ho letto in un paio di giorni. Quando stavano lanciando il film, non potevo credere di aver ottenuto la parte. Poi ho scoperto che Cooper viveva a sole tre miglia da me a Los Angeles. Alla fine ho preso la patente di pilota e ora pilota jet.

“Quel film rappresenta davvero l'America al suo meglio. Dimostra che possiamo fare qualsiasi cosa quando siamo uniti. Quello spirito è ancora con noi. Siamo come giganti addormentati. Una volta risvegliato, nessuno può oltrepassarci. Quando supereremo quest'ultima sfida, saremo un Paese ancora migliore'.

'La grande facilità' (1986)

Il reparto marketing ha riprodotto le scene di sesso piccanti, ma il thriller regge a causa della sua storia d'amore con la città di New Orleans. La sensuale colonna sonora include 'Closer to You', una ballata scritta ed eseguita da Quaid.

“La ricerca è la mia parte preferita della recitazione. Prima ancora che iniziassimo le riprese, ho girato con i detective della omicidi di New Orleans per due mesi. Ho ricevuto una vera educazione nel ventre di quel mondo. Sono stato anche presentato a molte persone fantastiche, come i Neville Brothers. L'ho semplicemente adorato.'

'Spazio interno' (1987)

Warner Bros., presenta Martin Short, Meg Ryan e Dennis Quaid in 'Innerspace'.

Questa versione comica di 'Fantastic Voyage' non è decollata fino a quando non è uscita in home video, dove il pubblico ha potuto apprezzare la strana coppia di Quaid e Martin Short.

“Questo risulta essere il film per cui sono più conosciuto in tutto il mondo. Ero nell'entroterra dell'India e qualcuno si avvicinò e disse: 'Innerspace'. Era un film davvero unico e divertente. Ho avuto modo di uscire con Martin e ho davvero conosciuto Meg Ryan. Alla fine sono stato sposato con lei per 10 anni'.

'Grandi palle di fuoco!' (1989)

Il film biografico su Jerry Lee Lewis ha dato a Quaid la sua migliore possibilità di mostrare le sue doti musicali, qualcosa che il Killer non ha sempre apprezzato.

cos'è un panino gizmo

“È una delle personalità più interessanti che abbia mai incontrato. Per quanto riguarda il processo, potrebbe essere incredibilmente generoso. Ma potrebbe anche essere una specie di bullo. Era uno dei miei insegnanti di pianoforte e gli sarò per sempre grato, ma potrebbe essere duro con me. Stava appeso sopra la mia spalla dicendomi che stavo facendo male. C'è un grado di eccellenza che cerca sempre di raggiungere. Penso di averne un po' anch'io'.

'Il novellino' (2002)

File Dennis Quaid come Jim Morris in 'The Rookie'.

Quaid aveva sofferto di un periodo di siccità prima di interpretare il lanciatore Jim Morris, che ha avuto una possibilità di mezza età di giocare nelle grandi leghe. Nel 2006, l'American Film Institute lo ha nominato uno dei 100 film più stimolanti di tutti i tempi.

“I buoni film sullo sport non riguardano davvero lo sport. 'The Rookie' parlava di seconde possibilità. Tutti amano le storie di redenzione. Quel tema coincideva con la mia carriera, che era una specie di secondo o terzo atto.

“Quell'anno, ho anche fatto 'Far From Heaven', che era un ruolo molto diverso per me, questo marito negli anni '50 che era nell'armadio. L'ho scelto per lo stesso motivo per cui ho fatto il podcast; mi ha spaventato. Se un brivido ti sale lungo la schiena, probabilmente è qualcosa che vale la pena fare'.

'Lo spettacolo di Ellen DeGeneres' (2008)

Quasi tutti i momenti salienti di questo oratore diurno includono il scherzo con telecamera nascosta in cui Quaid fa un finto viaggio dell'ego in un monolocale Starbucks. Attraverso un auricolare, DeGeneres ha incaricato il suo complice di fare i gargarismi con l'acqua al bancone e costringere il barista a cantare 'Day-O'. Quaid ha detto che è stata la sfida di recitazione più spaventosa della sua carriera.

“Avevo appena finito di essere intervistato nello show e stavo salendo in macchina, quando i produttori sono usciti e mi hanno chiesto se fossi interessato a far parte di questa scenetta. Quella paura mi è salita lungo la spina dorsale, quindi ho pensato: 'Oh, perché diavolo no?' Si è rivelato essere qualcosa di veramente divertente e mi ha aiutato a superare alcuni ostacoli che avevo sollevato'.